Cherchez la femme. Una (santa) donna dietro la vittoria dei Leicester

Santa Rita da Cascia
Santa Rita da Cascia

Saranno stati anche undici e molto maschi, i giocatori del Leicester. E avranno anche avuto un bravissimo e indomito (maschio) allenatore. Ma se non ci fosse stata dietro una donna, chissà se lo scudetto sarebbe arrivato. Non pensate subito male. La donna in questione è Santa Rita da Cascia, patrona delle cause impossibili, alla quale – a quanto pare – Claudio Ranieri è molto devoto.

A trovare una connessione tra Santa Rita e la vittoria dello scudetto da parte della squadra underdog è stato il Times, che considera la santa il 12mo giocatore, quello risolutivo.

Santa Rita, che è nata a Roccaporena, paese di 60 anime vicino a Cascia (Perugia), è venerata in un santuario a lei dedicato che Ranieri frequenta da molti anni.

‘Viene qui dal 1987′, conferma l’amministratore del santuario Alfredo Pellegrini. ‘Ha portato qui in ritiro tutte le squadre che ha allenato, dal Cagliari in poi. Gli ho fatto fare personalmente la visita del luogo e delle attrezzature sportive. Il Leicester? No, quello no. Quando ha accettato l’incarico il ritiro estivo era già stato fatto altrove’.

Il Times ha detto che la Santa ha compiuto il miracolo. ‘Ora non esageriamo’, sorride Cherubini. ‘I miracoli sono una cosa seria. Però che Ranieri frequenti questo luogo è vero’.
Ed è anche vero che a Santa Rita si rivolgano quelli che hanno una grazia impossibile da chiedere. E’ facile, quindi, fare uno più uno.

‘La storia di Santa Rita è affascinante’, continua Cherubini. ‘Era una donna laica, sposata, aveva dei figli, una donna del 1400, epoca in cui le donne avevano ben poca voce in capitolo. Le uccisero il marito che faceva parte di un gruppo facinoroso, la famiglia del marito voleva usare i figli per vendicarlo ma lei si oppose e perse in questo modo ogni contatto con i figli. Decise di entrare in convento e dedicò la sua vita a smussare gli odi fra gruppi e famiglie. La popolazione la indicó come una donna speciale e nelle immagini che la raffiguravano aveva l’aureola ben prima del processo di santificazione. Una donna speciale’.

Ma i miracoli? ‘Li ha fatti eccome, ma non mi va di elencarli. Sono cose che noi comuni mortali non possiamo capire’.

Vista la popolarità del successo del Leicester gli inglesi potrebbero arrivare a frotte a Roccaporena. ‘Saranno ben accolti. E potranno conoscere la storia di una donna straordinaria’.  Che un suo piccolo miracolo, in qualche modo, l’ha compiuto.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>